Torna alla Home page

Centrale Unica di Committenza

   
I Comuni di Vedelago, Riese Pio X, Castello di Godego, Resana, Altivole e Loria, con delibere dei rispettivi Consigli Comunali adottate nel corso del 2014, hanno deciso di sottoscrivere in ossequio a quanto previsto dall’art. 30 del D.lgs. 267/2000 “Testo unico Enti Locali” e s.m.i. apposite convenzioni al fine di svolgere in modo coordinato funzioni e servizi determinati, allo scopo di razionalizzare la spesa pubblica e migliorare l’attuazione dei procedimenti, uniformando le attività gestionali e gli adempimenti relativi.
Con le suddette deliberazioni, i comuni aderenti hanno disposto che le convenzioni dovranno stabilire i fini, la durata, le forme di consultazione degli enti contraenti, i loro rapporti finanziari ed i reciproci obblighi e garanzie; possono essere previste anche le costituzioni di uffici comuni, che operano con personale distaccato dagli enti partecipanti, ai quali affidare l'esercizio delle funzioni pubbliche in luogo degli enti partecipanti all'accordo, ovvero la delega di funzioni da parte degli enti partecipanti all'accordo a favore di uno di essi, che opera in luogo e per conto degli enti deleganti. - See more at: http://www.vedelago.gov.it/comune/Comune/Uffici-Comunali/CuC.html#sthash.64mjGeNt.dpuf
I Comuni di Vedelago, Riese Pio X, Castello di Godego, Resana, Altivole e Loria, con delibere dei rispettivi Consigli Comunali adottate nel corso del 2014, hanno deciso di sottoscrivere in ossequio a quanto previsto dall’art. 30 del D.lgs. 267/2000 “Testo unico Enti Locali” e s.m.i. apposite convenzioni al fine di svolgere in modo coordinato funzioni e servizi determinati, allo scopo di razionalizzare la spesa pubblica e migliorare l’attuazione dei procedimenti, uniformando le attività gestionali e gli adempimenti relativi.
Con le suddette deliberazioni, i comuni aderenti hanno disposto che le convenzioni dovranno stabilire i fini, la durata, le forme di consultazione degli enti contraenti, i loro rapporti finanziari ed i reciproci obblighi e garanzie; possono essere previste anche le costituzioni di uffici comuni, che operano con personale distaccato dagli enti partecipanti, ai quali affidare l'esercizio delle funzioni pubbliche in luogo degli enti partecipanti all'accordo, ovvero la delega di funzioni da parte degli enti partecipanti all'accordo a favore di uno di essi, che opera in luogo e per conto degli enti deleganti. - See more at: http://www.vedelago.gov.it/comune/Comune/Uffici-Comunali/CuC.html#sthash.64mjGeNt.dpuf
I Comuni di Vedelago, Riese Pio X, Castello di Godego, Resana, Altivole e Loria, con delibere dei rispettivi Consigli Comunali adottate nel corso del 2014, hanno deciso di sottoscrivere in ossequio a quanto previsto dall’art. 30 del D.lgs. 267/2000 “Testo unico Enti Locali” e s.m.i. apposite convenzioni al fine di svolgere in modo coordinato funzioni e servizi determinati, allo scopo di razionalizzare la spesa pubblica e migliorare l’attuazione dei procedimenti, uniformando le attività gestionali e gli adempimenti relativi.
Con le suddette deliberazioni, i comuni aderenti hanno disposto che le convenzioni dovranno stabilire i fini, la durata, le forme di consultazione degli enti contraenti, i loro rapporti finanziari ed i reciproci obblighi e garanzie; possono essere previste anche le costituzioni di uffici comuni, che operano con personale distaccato dagli enti partecipanti, ai quali affidare l'esercizio delle funzioni pubbliche in luogo degli enti partecipanti all'accordo, ovvero la delega di funzioni da parte degli enti partecipanti all'accordo a favore di uno di essi, che opera in luogo e per conto degli enti deleganti. - See more at: http://www.vedelago.gov.it/comune/Comune/Uffici-Comunali/CuC.html#sthash.64mjGeNt.dpuf

I Comuni di Cerami, Gagliano C.to, Sperlinga e Capizzi, con delibere dei rispettivi Consigli Comunali adottate nel corso del 2014, hanno deciso di sottoscrivere in ossequio a quanto previsto dall’art. 30 del D.lgs. 267/2000 “Testo unico Enti Locali” e s.m.i. apposite convenzioni al fine di svolgere in modo coordinato funzioni e servizi determinati, allo scopo di razionalizzare la spesa pubblica e migliorare l’attuazione dei procedimenti, uniformando le attività gestionali e gli adempimenti relativi.
Con le suddette deliberazioni, i comuni aderenti hanno disposto che le convenzioni dovranno stabilire i fini, la durata, le forme di consultazione degli enti contraenti, i loro rapporti finanziari ed i reciproci obblighi e garanzie; possono essere previste anche le costituzioni di uffici comuni, che operano con personale distaccato dagli enti partecipanti, ai quali affidare l'esercizio delle funzioni pubbliche in luogo degli enti partecipanti all'accordo, ovvero la delega di funzioni da parte degli enti partecipanti all'accordo a favore di uno di essi, che opera in luogo e per conto degli enti deleganti.